Le parole di Portofranco

AVVENIMENTO

Questa parola indica la realtà nella sua ricchezza, bellezza e misteriosità: quando infatti capita qualcosa di veramente significativo diciamo che è un ‘avvenimento’. Dunque avvenimento è tutto ciò che della realtà ci colpisce, tutto ciò che mostra la realtà come valore e come significato, tutto ciò che la fa uscire dalla banalità della ripetizione, delle cose già sapute, dell’abitudine.


L’avvenimento è quindi fortemente connesso con la parola grazia, perché quando un avvenimento accade diventiamo consapevoli che la realtà non è prodotta da noi, non è una pura rappresentazione prodotta dal nostro pensiero, ma è qualcosa che ci supera infinitamente e che ci apre all’ interrogativo fondamentale della vita: perché ci sono le cose, perché c’è la realtà piuttosto che non il nulla, perché ci sono io e perché infine c’è qualcosa o qualcuno che mi dà la realtà, come sorgente continua di senso?


La parola è in sé suggestiva perché è fatta di 2 componenti: la particella “a” (morfologicamente adattata in ‘ad-av’) e il termine ‘venimento’ tratto dal verbo ‘venire’. Con l’avvenimento, cioè con quella parte di realtà che ci colpisce per la sua spettacolarità e per il suo valore di segno per tutta quanta la realtà, percepiamo qualcosa che ci viene incontro, cioè ci “ad-viene”, viene verso di noi, per scuoterci, per illuminarci, per farci uscire dalla banalità e dalla ripetizione, per farci ritornare vivi, per farci essere veramente noi stessi. Con l’accadere di questo avvenimento non possiamo non domandarci da dove o da che cosa o da chi esso ci arriva. La vita che allora riprende grazie all’avvenimento diventa veramente consapevole di sé stessa, diventa autocoscienza, perché sì riscopre allora come ‘donata da’ , ‘proveniente da’ e ancor più radicalmente ‘amata da’.


Ecco perché l’avvenimento, che è al cuore di ogni conoscenza umana e di ogni autentico risveglio personale di autocoscienza, è magistralmente rappresentato dalla parola e dall’esperienza  del percepirsi e riconoscersi amati.

Share this page