Scholé forma gli studenti tutor del Liceo Galvani di Bologna.

“È stata un’esperienza molto bella, l’anno prossimo, quando sarò universitaria, verrò qui a fare la volontaria: così una studentessa della quinta Liceo Galvani, dopo aver fatto due ore di tirocinio a Scholé, affiancando un docente volontario durante il pomeriggio di aiuto allo studio.

Il Liceo Galvani di Bologna è uno dei più quotati della città: 1600 studenti, in gran parte provenienti da famiglie di alta condizione sociale, risultati eccellenti nelle prove INVALSI. Tuttavia non mancano anche qui studenti in difficoltà e a rischio abbandono, e tra questi anche studenti allofoni, con problemi linguistici e d’integrazione. Per questo, ormai da anni, a Scholé arrivano anche ragazzi del Galvani, e fra i docenti del Liceo è cresciuta una stima nei confronti del nostro centro di aiuto allo studio, e  spesso sono gli stessi docenti che ci indirizzano i loro allievi.

Così all’inizio di quest’anno scolastico, quando alcuni insegnanti del Galvani hanno progettato un PCTO consistente in attività di tutorato svolte dagli studenti “bravi” delle classi quarte e quinte per quelli “fragili” del biennio, hanno chiesto a Scholé di farsi carico della formazione degli studenti tutor. 

Per questo 44 studenti del Galvani, aspiranti tutor, hanno seguito lezioni di formazione (tenute dai nostri prof) e sono venuti a Scholé a “vedere” come si fa tutorato: curiosi, sorpresi, coinvolti e attivi nell’intervento di sostegno didattico del volontario che affiancavano, così li abbiamo visti arrivare da noi in ottobre e novembre.  

L’attività di tutorato che in seguito hanno svolto al Galvani ha dato ottimi risultati, sia  per i ragazzi che ne hanno fruito, sia per i tutor, come è emerso nell’incontro conclusivo del PCTO: È stato molto soddisfacente per me come alunna e pseudo insegnante vedere ottimi risultati come conseguenza di ore di ripetizioni e, soprattutto, il miglioramento da trimestre a pentamestre dopo le ripetizioni assieme”, “E’ stata un’attività davvero stimolante, un ottimo modo per ripetere i concetti e trasmetterli a qualcun altro…per me la migliore attività di PCTO proposta”, “Oltre al tempo dedicato alle materie di studio, è stato possibile instaurare alcuni momenti di dialogo e di confronto molto utili con la studentessa; la tutorata ha inoltre dimostrato partecipazione e impegno costante e un miglioramento generale “.

I professori del Galvani ci hanno chiesto di continuare a collaborare anche per l’anno prossimo. Per noi di Scholé che abbiamo partecipato al progetto, la collaborazione con “altri” è stata l’occasione per confrontarci sul metodo e sul senso del nostro lavoro, e  quindi per crescere nell’amicizia, nella condivisione e nella consapevolezza.

Share this page