Portofranco è stato premiato con la massima onorificenza del Comune di Milano, l’Attestato di Civica Benemerenza dell’Ambrogino d’oro, per l’attività educativa che svolge a Milano da vent’anni.

Il premio è stato ritirato dal presidente Alberto Bonfanti dalle mani del sindaco Giuseppe Sala, nel corso della cerimonia svoltasi al Teatro Dal Verme il 7 dicembre, ricorrenza appunto di Sant’Ambrogio. L’Ambrogino d’oro viene assegnato ogni anno a persone e organizzazioni che si sono particolarmente distinte per il contributo al bene della città con Medaglia d’oro (anche alla Memoria) o con Attestato (è il caso di Portofranco).

Ed ecco la motivazione ufficiale, che è stata letta nel corso della cerimonia di consegna:

“Aperto a tutti e gratuito, il centro di aiuto allo studio è frequentato ogni anno da 1500 studenti italiani e stranieri, proveniente da più di 100 istituti di scuola superiore. Qui oltre 300 adulti, fra professori in attività e in pensione e studenti universitari, lavorano quotidianamente e senza compenso per affiancare gli studenti nella preparazione didattica e condividendo con loro problemi, domande, necessità. Fondata nel 2000 per iniziativa di un gruppo di insegnanti, si ispira all’intuizione di don Giorgio Pontiggia, sacerdote milanese scomparso nel 2009 e noto per la sua indomabile, creatività passione educativa. Per lui il vero aiuto ai ragazzi parte dal condividere le difficoltà che esprimono proprio a scuola e nello studio. Con i servizi offerti, costituisce oggi a tutti gli effetti una preziosa integrazione del sistema di welfare pubblico territoriale. Un luogo dove i giovani si sentono accolti, compresi e aiutati a crescere”.