Benvenuto Club

Benvenuto Club, che da 3 anni ormai sostiene Portofranco, ha organizzato un Bazaar Natalizio il 4 dicembre.  In questa occasione c’è stata anche l’estrazione dei vincitori di una Lotteria con fantastici premi! Il ricavato della giornata è stato devoluto in parte a Portofranco! Di seguito un articolo di Rodolfo Casadei, volontario di Portofranco. 

Le signore del Benvenuto Club e Sahar Benhairy, la giovane moglie del console egiziano a Milano: la combinazione chimica perfetta per un mercatino di Natale superlativo, dei cui proventi si è avvantaggiato Portofranco. Stand di una decina di nazionalità diverse, prodotti forniti da sponsor internazionali, e una location prestigiosa: niente meno che il Westin Palace di piazza della Repubblica, uno degli hotel più lussuosi di Milano. Date un’occhiata online alle tariffe se non ci credete.

Il Benvenuto Club è un circolo di signore anglofone o comunque straniere abili nella lingua inglese che si trovano a Milano per motivi di lavoro personali o del coniuge. Aiutano le nuove venute a inserirsi nella vita culturale e nel mondo della solidarietà milanese. «Alcune di loro sono entrate in contatto con Portofranco per offrire le loro abilità come insegnanti di inglese, e hanno raccontato alle compagne la loro esperienza», spiega Rose Gill, direttrice del bollettino mensile del Club, che naturalmente si intitola Benvenuto«Così è nata l’idea di inserire Portofranco fra le “charities” del nostro mercatino natalizio, che noi chiamiamo Bazaar». L’evento, che ha avuto luogo il 4 dicembre, è stato preceduto da un tè-caffè delle signore nel corso del quale Portofranco e gli altri enti di solidarietà selezionati per essere sostenuti coi profitti del mercatino (Lilt, l’Esercito della Salvezza e Le Vele Onlus) hanno presentato le proprie attività.

Quest’anno il Bazaar di Benvenuto Club è stato più ricco e più partecipato di quelli delle edizioni passate grazie al genio della signora Sahar, grande esperta di mercatini di beneficienza. «Ne ho organizzati in Brasile, Irlanda, Romania, Congo ed Egitto!», racconta. «Ho invitato persone di tutte le nazioni e fedi religiose, perché per me il Natale riassume l’arte del dare e del condividere che è il cuore di ogni religione».

Era parte dell’iniziativa anche una lotteria che ha visto distribuire 90 premi. I biglietti venduti a Portofranco hanno portato a casa ben 10 premi: orchidee, buoni pranzo per un ristorante giapponese, cosmetici, un portafoglio di Dolce & Gabbana e altro ancora. La fortuna aiuta gli audaci.

Grazie alle donne di questo Club che hanno preso a cuore la nostra Associazione sia aiutandoci economicamente, sia partecipando quotidianamente alla nostra attività come volontarie.

Grazie!

Share this page